Giulio Andreotti, la non-notizia, e la non-notizia esponenziale

La non-notizia è questa: il politico di lungo corso e senatore a vita Giulio Andreotti, anni 93, viene erroneamente dato per morto. Visto che un serio problema di salute ce l’ha avuto davvero, e che è stato effettivamente ricoverato in ospedale, la segnalazione è legittima, ma l’errore resta.

La non-notizia elevata al quadrato è questa: un quotidiano a grande diffusione nazionale ritiene opportuno salvare e pubblicare i fermo-immagine di una pagina di Wikipedia che lo dava per defunto, allo scopo di documentare per l’eternità l’errore, nonostante sia stato rettificato nel giro di pochi minuti.

La non-notizia elevata al cubo, quindi, emerge prontamente: qualche urlatore scomposto improvvisa un proclama sul Libro dei Ceffi (copyright INSCO, qui le fonti si citano), e desta l’indignazione di uno stimato giornalista del quotidiano medesimo, che ne fa immediatamente un pezzo da pubblicare.

E tale pezzo scatena la non-notizia elevata alla quarta, ossia il diluvio di commenti di lettori (arrivati al numero di 101 alle 11 di questa sera) appesi a seguito del breve articolo. Articolo che, ricordiamo, non riportava affatto una notizia, ma un commento sui commenti sui commenti a una notizia rivelatasi falsa.

E’ ovvio che il lettore malizioso potrebbe concludere che questo stesso post sia a sua volta l’evoluzione della non-notizia elevata alla quinta, ma qualche differenza c’è.

Innanzi tutto, nessuno è stato pagato per scriverla, e poi contiene al massimo un po’ di stupore e di ironia ricorsiva, mica tutte quelle implicazioni educative e morali.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Giulio Andreotti, la non-notizia, e la non-notizia esponenziale

  1. sandra scrive:

    Rilancio, ed elevo la non-notizia alla sesta :
    Avevo anch’io inviato un commento alla non-notizia, che é stato pero’censurato. Il commento era questo:
    <>

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>