Fuma pure, che campi cent’anni

Fuma pure, che campi cent'anni.

O almeno, oltrepassi i cinquanta, il che, rispetto a un'aspettativa di vita che non supera i quaranta, è tutto grasso che cola.

Questo sembra essere il messaggio goliardico rimbalzato dalle agenzie giornalistiche di tutto il mondo, a partire da un comunicato stampa proveniente dallo zoo di Bloemfontein, in Sudafrica.

Lo scimpanzé Charlie, attrazione di vecchia data del parco, si è infatti serenamente spento per cause naturali, all'età stimata di 52 anni. Come molti suoi coetanei, era nato in libertà (Ia data esatta ovviamente non è nota), e da giovanissimo era stato costretto a cambiar vita in modo brutale, sballottato in un cassone claustrofobico e avidamente venduto, ad opera di qualche trafficante che con ogni probabilità, per riuscire a portarlo via, aveva ucciso sua madre.

Ma il motivo principale per cui Charlie era diventato un divo, noto ai collezionisti di freaks di tutto il mondo, era tristemente singolare: Charlie aveva il vizio del fumo.

Secondo alcune fonti, l'aveva acquisito direttamente in quello zoo, a seguito delle bravate dei visitatori che avevano cominciato a offrirgli i mozziconi ancora accesi qualche anno fa, constatando che ci prendeva gusto.

Secondo altri, invece, era giunto in quella sede avendo già interiorizzato la sgradevole dipendenza, essendo stato sfruttato per diversi anni come animale da spettacolo, in qualche squallido circo di quarto ordine, se non addirittura in locali notturni e feste private.

Anche l'effettiva consistenza del vizio, a dir la verità, è dubbia: la sua fama internazionale era arrivata ad essere quella di fumatore accanito, che a gesti eloquenti supplicava disperatamente una cicca a qualsiasi visitatore; ma  esiste anche un responsabile di primo piano dello zoo, che dichiara di averlo visto giocherellare con le sigarette non più di quattro o cinque volte in tutto, nell'arco di quindici anni.

Come sia, come non sia, Charlie è riuscito a morire di vecchiaia.

In realtà il fatto di superare i cinquant'anni non è poi così anomalo, tra gli scimpanzé in cattività, ben nutriti e ben curati. Diciamo che è come superare gli ottanta per un essere umano, che non viva in condizioni di deprivazione, che non soffra di malattie croniche e che abbia accesso a un'assistenza medica decente.

Ora, nessuno mette in dubbio che fra gli ultratottantenni umani ci saranno anche parecchi fumatori, che hanno semplicemente avuto fortuna; ma di qui a a lasciar intendere che in fondo il fumo non fa male, perché "mi' nonno fumava come 'na ciminiera e ha campato novant'anni", c'è ampio spazio per scadere nella fallacia logica, da un lato, e nella superficialità pericolosa dall'altro.

Se un giorno avremo (e si spera di no) un numero sufficiente di dati statistici credibili sulla differenza di vita media tra scimpanzé fumatori e non fumatori, se ne riparlerà.

Per adesso, limitiamoci a un saluto malinconico, augurandoci che con la saggezza della vecchiaia Charlie (insieme a Travis, insieme a Oliver) abbia fatto in tempo a perdonare la nostra specie.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Fuma pure, che campi cent’anni

  1. utente anonimo scrive:


    I link sono sbagliati : a Oliver ci si arriva "ridirezionati" da google,  a Travis non ci si arriva proprio … anche se dovrebbe essere lui :

    http://en.wikipedia.org/wiki/Travis_(chimpanzee)

    … certo che gli scimpanzé hanno una forza tremenda !

    SD

     

  2. utente anonimo scrive:


    I link sono sbagliati : a Oliver ci si arriva "ridirezionati" da google,  a Travis non ci si arriva proprio … anche se dovrebbe essere lui :

    http://en.wikipedia.org/wiki/Travis_(chimpanzee)

    … certo che gli scimpanzé hanno una forza tremenda !

    SD

     

  3. utente anonimo scrive:


    I link sono sbagliati : a Oliver ci si arriva "ridirezionati" da google,  a Travis non ci si arriva proprio … anche se dovrebbe essere lui :

    http://en.wikipedia.org/wiki/Travis_(chimpanzee)

    … certo che gli scimpanzé hanno una forza tremenda !

    SD

     

  4. paniscus scrive:

    Li ho corretti, adesso funzionano, grazie!

    Lisa

  5. utente anonimo scrive:

    Comunque ora Oliver è vivo, anziano e soprattutto lasciato in pace, no ?

    Certo che fenotipicamente resta un caso incredibile, no ?

    Moi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>