Rosario Giorgio Costa e le minacce esoteriche

Il giornalista Salvo Intravaia, che da anni segue per la Repubblica le vicende relative a scuola e istruzione, ci spiega dettagliatamente i motivi per cui la proposta di rinviare di qualche settimana l'apertura delle scuole, avanzata giorni fa dal senatore pugliese Rosario Giorgio Costa, sarebbe nei fatti impraticabile.

Il pezzo non spiega nulla che non sia già chiarissimo a chi abbia a che fare con la scuola; e questo, decisamente, depone a favore della serietà del giornalista, che si è dato la pena di documentarsi interpellando insegnanti veri e famiglie vere, piuttosto che limitarsi a tradurre (in italiano breve e appiattito) il comunicato stampa di un sindacato o un'invettiva anonima apparsa su un forum.

A riportare il livello dell'articolo nella media accettabile dal pubblico, ci ha pensato il titolista, che ha mirabilmente sintetizzato così:

"Ma molte festività si sovrappongono: dal 2012 salterebbe tutto".

Ma che rivelazione banale, ragazzi: questo lo sapevamo già.

Gli albergatori del Salento sono arrivati tardi, bastavano gli sciamani Maya di New York.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Rosario Giorgio Costa e le minacce esoteriche

  1. utente anonimo scrive:

    Negli altri paesi europei come funziona, ovvero quanti giorni (o forse sarebbe meglio dire ore?) di scuola fanno e come sono distribuiti?

    Emanuele

  2. Pingback: La Rivoluzione d’Ottobre della scuola di centrodestra | Paniscus

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>